Tradurre La sete di Marie-Claire Blais
Il seminario di Federica Di Lella verterà sulla sua versione italiana del romanzo La sete di Marie-Claire Blais (Safarà 2021), che le è valsa il Premio Lorenzo Claris Appiani per la traduzione letteraria. Primo volume eponimo di un ciclo di dieci romanzi, paragonato per ampiezza e ambizione alla Recherche proustiana, La sete è l’incipit di un grande affresco contemporaneo, in cui l’autrice quebecchese, deceduta nel novembre 2021, affronta la questione del bene e del male universali, raccontando la marginalità, attraversando temi politici e descrivendo la bellezza e l’orrore del mondo. Di Lella racconterà la sua esperienza, analizzando estratti del testo e descrivendo le sfide poste dalla traduzione di un romanzo sperimentale e complesso.

Il seminario si tiene in via Pispini 1 – Aula 5c.

 

Ottobre 18 @ 18:00
18:00 — 19:30 (1h 30′)

Condividi